100 % MONDIALI, la Germania conquista la Coppa del Mondo

Dopo un mese inteso, in cui si sono giocate 62 partite, in cui milioni di tifosi hanno sperato, sofferto, gioito e pianto, il sogno Mondiale è giunto al termine. A vincere la Coppa del Mondo è stata la Germania, che per la quarta volta nella storia, ha conquistato il titolo di nazionale più forte del pianeta. Come sempre la bella Soraia Di Fazio illustrerà tutte le dinamiche e gli avvenimenti che hanno caratterizzato la super finalissima. 100 % MONDIALI, termina qui…alla prossima avventura!

Pagellone Mondiale: Germania Über Alles!

Germania Campione

Il triplice fischio di Nicola Rizzoli ha mandato in archivio il Mondiale dei Mondiali, sancendo il trionfo strameritato della Germania (10) di Joachim Löw (10). Alla fine ha vinto la squadra più forte, quella che avevamo annunciato come la più completa in ogni reparto all’inizio di questo torneo. E’ stata una rassegna iridata straordinariamente intensa, molto equilibrata e spettacolare solo nella fase a gironi. Dagli ottavi in poi, la fatica e la tensione hanno condizionato il rendimento delle squadre in campo, con tante partite decise solo negli ultimi minuti, ai supplementari ed ai calci di rigore. Si sono visti molti meno gol, con l’Argentina (8) esempio eloquente del troppo tatticismo che ha segnato la seconda parte di Brasile2014: la formazione di Sabella (5) è riuscita ad arrivare al Maracanã realizzando solo 2 reti nella fase ad eliminazione diretta, peraltro sconfiggendo ai rigori l’Olanda, arrivata in semifinale con lo stesso trand negativo della Celeste. Anche la Germania vincitrice ha avuto nel pragmatismo una delle sue armi vincenti, eccezzion fatta naturalmente per la partita vinta per 1-7 contro il Brasile (6,5) padrone di casa, che resterà in ogni caso l’evento storico di questo Mondiale. La Seleçao ha pagato a caro prezzo gli errori di Scolari (4) nelle convocazioni e le assenze forzate di Thiago Silva (7,5) e Neymar (8) nello scontro diretto contro la formazione teutonica. Dietro all’Olanda (8,5) del genio Van Gaal (9), piacevole cenerentola del torneo, un applauso lo meritano la Colombia (8) e il Belgio (7), che hanno saputo mantenere le aspettative della vigilia qualificandosi tra le prime 8.  Le delusioni sono state la Spagna, la Russia e l’Italia (3 a tutte), bocciate già nel girone eliminatorio, con Diego Costa (4), Capello (4)Balotelli (4,5) che hanno fatto da semplici comparse. A livello di singoli Brasile2014 doveva essere soprattutto la consacrazione nell’Olimpo degli Dei di Leo Messi (5) e Cristiano Ronaldo (4,5): entrambi però, per motivi diversi, non sono riusciti a lasciare il segno e hanno mestamente abbandonato il Sudamerica a testa bassa.

100% MONDIALI, la finalissima

La finalissima del 13 Luglio è ormai alle porte! In attesa di sapere chi vincerà l’ambita Coppa del Mondo, seguite 100% MONDIALI, per scoprire insieme alla bella Soraia Di Fazio tutte le dinamiche e gli aggiornamenti di questa ventesima edizione del torneo calcistico più seguito del pianeta.

Axelle Despiegelaere, tifa Belgio e conquista la fama

E’ il sogno di ogni ragazza. Un contratto da super top con la rinomata azienda L’Oreal. E’ successo ad un’affascinante tifosa del Belgio, a cui un gruppo di ammiratori, conquistata della sua bellezza e simpatia, ha anche dedicato una cliccatissima fanpage di Facebook. Axelle Despiegelaere grazie al suo sprint e al suo entusiasmo per i ‘Diavolo Rossi’ è riuscita a far puntare su di lei le telecamere dei Mondiali , conquistando pubblico e media.Quest’ anno la nazionale belga non solo ha dimostrato di essere una delle più potenti in campo, ma può anche vantare una splendida tifoseria

100 % MONDIALI, gli ottavi di finale

Le nazionali più forti del pianeta hanno superato gli ottavi di finale, e proseguono la corsa verso la conquista dell’ambita Coppa del Mondo! Segui 100 % MONDIALI, e scopri insieme all’affascinante Soraia Di Fazio tutte le news, le curiosità e gli aggiornamenti su questa magica avventura!

Argentina-Svizzera 1-0: Di Maria nei supplementari

messi-y-di-maria

Questi sono Mondiali davvero particolari: tutti si aspettano una vittoria a mani basse dell’Argentina e invece vince a fatica al 118′ del secondo tempo supplementare: assist di un grande Messi per Di Maria che, di sinistro, batte il portiere. Ma gli svizzeri all’ultimo minuto colpiscono addirittura il palo con Dzemaili.

Francia-Nigeria 2-0: ci pensa il polpo Paul

Paul-Pogba1

Il polpo Paul si sblocca e fa volare la sua Francia ai quarti. Il giovane più criticato dalla stampa del suo paese oggi ha dato una scossa ad una squadra non brillantissima. Un gol di testa del centrocampista juventino al 79′ e un’autorete di Yobo in pieno recupero mandano a casa una Nigeria in gran spolvero.

Costa Rica-Grecia 1-1: 5-3 dopo i rigori

ruiz

Lo scontro tra Costa Rica e Grecia nessuno se lo aspettava. La probabilità di vittoria al Mondiale di queste due compagini è meno del 1%. Primo tempo di grande intensità, la Grecia se la gioca dal punto di vista fisico con la Costa Rica, che forte dei successi su Uruguay e Italia. Grande occasione per D.Salpingidis che su un traversone colpisce a botta sicura, ma Keylor Navas di piede devia in angolo. Per il resto partita nervosa con qualche buona azione della Costa Rica che non impesierisce più di tanto Orestis Karnezis.